Un ricordo di Antonio Pappalardo

Spulciando negli archivi…

Correva l’anno 2003.

Per l’esattezza era il 21 Agosto.

Un anno duro, infiammato, letteralmente infiammato!

Questa fu la testimonianza del compianto Antonio Pappalardo, all’epoca vice sindaco e assessore all’ambiente, dove ringraziava pubblicamente sul quotidiano Il Tirreno tutti i volontari che si prodigavano giorno dopo giorno, ora dopo ora, ad una dura lotta contro gli incendi appiccati nei nostri boschi.

Oggi, a distanza di qualche anno da quella estate, i cittadini ci ringraziano e ci salutano in egual modo, in questa quarantena che, spesso, assomiglia molto ad un’estate “di fuoco”.

Non siamo supereroi, non abbiamo super poteri, siamo persone normali, con la consapevolezza di poter e dover aiutare il prossimo, con le forze che abbiamo, con i mezzi che abbiamo, con il tempo che possiamo dedicare.

Questo è il volontariato.

Questo è il ricordo di chi, fino all’ultimo, ha creduto in noi, nel nostro mondo, nel volontariato come momento di aggregazione e crescita.

Grazie ancora Antonio, per tutto.

21/08/2003 Antonio Pappalardo su Il Tirreno